AdWords Vs. SEO: qualità del traffico.

È meglio avere tante visite o tante “conversioni”? Avere milioni di pageview ma non raggiungere i propri obiettivi in termini, per esempio, di vendite, inscrizioni alla newsletter, interazioni etc non serve a molto, nemmeno al branding.

D’altra parte avere da un pubblico profilato e interessato aumenta le probabilità di raggiungere i propri obiettivi, anche nel caso le visite siano inferiori in valore assoluto.

seo adwords traffico qualita

ppc vs organc search, chi porta traffico di qualità?

In effetti basta un po’ di buon senso per concordare con questa teoria.

Quello di cui dubito è la convinzione, molto diffusa, che il traffico a pagamento (specialmente AdWords) sia di qualità maggiore perché profilato meglio.

Il motore di ricerca ha una missione “fornire il contenuto che serve all’utente”. L’algoritmo di google search è molto efficiente, con anni e anni di affinamenti. Fornire per ogni ricerca la pagina giusta tra miliardi di possibilità è un’operazione molto complessa. Mentre tramite AdWords la profilazione si basa su poche variabili, principalmente keywords e area geografica.

Per togliermi il dubbio ho analizzato i dati di un sito che gestisco. Non posso dire quale sia, ma posso dire che:

  • È collocato in una nicchia di mercato.
  • È discretamente posizionato su google SEO per keywords long e short tail
  • Il posizionamento su Google è ottimizzato per l’area geografica di interesse.

Questo sito mi sembra adatto alla mia analisi perché interessa ad un target specifico in una specifica area geografica. È a basso traffico (riguarda una nicchia specifica) quindi la lettura dei dati è più facile.

Nel mese di agosto è stata attiva una campagna AdWords molto ben profilata. A settembre solo traffico organico.

Il sito in questione, anche se ha qualche call to action, è prettamente informativo. Ritengo che, in questo caso, l’indicatore più adatto a valutare la qualità del traffico sia l’interesse dei visitatori.

adsowrd vs seo qualita traffico

Leggendo i dati forniti dal grafico si nota che il periodo AdWords (linea arancione) ha portato più visitatori, ma nel periodo di sola organic search c’è molto più interesse. L’utente mediamente passa più tempo sul sito e legge un maggior numero di pagine e non si tratta di un incremento minimo, c’è proprio una differenza sostanziale.
Nota: Nei due giorni in cui il adwords ha portato meno visite la campagna era stata temporaneamente stoppata per manutenzione.

So bene che una rondine non fa primavera e che si tratta di un singolo caso, ma almeno posso affermare che il traffico a pagamento NON è sempre migliore un termine di profilazione e target.

Reputo che il traffico a pagamento sia molto utile per raggiungere dei posizionamenti che altrimenti non sarebbero disponibili, dove magari c’è molta competizione. Ma fate attenzione: il dubget necessario potrebbe essere molto più alto di quello che ci si aspetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.